Crea sito

Jabar lancia a Belluno lo Sportello carcere, servizio per detenuti, ex detenuti e familiari

Giovedì 8 aprile alle 18 parte lo Sportello carcere di Belluno, nuovo servizio dell’associazione bellunese Jabar odv a disposizione gratuita di persone ex detenute, di familiari di persone detenute, oltre che di cittadini in condizione di marginalità con problematiche connesse a situazioni giuridico-penali pendenti.

Si tratta di uno sportello telefonico (che con il rientro dell’emergenza pandemica diventerà presidio fisico nella sede dell’associazione al primo piano della Casa del volontariato di Belluno) per fornire:

  • orientamento e informazione sui servizi del territorio cui rivolgersi per specifiche necessità (quali ricerca lavoro, servizi sociali afferenti, formazione specifica e professionale…),
  • orientamento paralegale su specifiche necessità giuridiche,
  • supporto nella ricostruzione delle proprie competenze con percorsi specifici di mappatura personale da avviare con i nostri operatori,
  • informazioni ai familiari delle persone che sono attualmente detenute nella casa circondariale di Belluno, per fungere da ponte comunicativo tra il carcere e la comunità.

Lo sportello fa accoglienza ai cittadini con un atteggiamento di ascolto, mettendosi a disposizione per effettuare un breve colloquio di prima raccolta dei bisogni. A gestirlo saranno i volontari dell’associazione che metteranno a disposizione la loro sensibilità e le loro diverse preparazioni sui temi.

Lo sportello telefonico risponde al numero 351 8377769 e sarà attivo dalle 18 alle 19.30 di ogni giovedì (in caso di diverse necessità, anche il sabato dalle 10 alle 11): per prenotare il proprio colloquio telefonico scrivere una mail ad [email protected] specificando nome, cognome e numero di telefono di contatto. In caso di difficoltà, il numero risponde anche come casella vocale per richieste o prenotazioni e via whatsapp.

Scarica il volantino e aiutaci a diffonderlo!